Skip to content

Milano Sanremo solo andata

28 luglio 2010

Piccola deviazione dal mondo puro puro milanese a cui Milanoincontemporanea è “fisiologicamente” dedicato.

Nella nostra pedalata verso l’estate e i suoi appuntamenti, la mente è volata lontano, lungo uno dei tracciati più amati da ciclisti e appassionati del divertimento in Riviera.

Sulle tracce della storica Milano Sanremo, che ne dite di un weekend di musica e spasso PURO!? Garantiamo noi a suon di ClashRock in the Casbah*!

Almamegretta a Rock in the Casbah. Tra canzone d’autore e nuove frontiere

Si comincia con Art in the Casbah il 31 luglio. Prevale la musica: dal latin-jazz al folk, dal pop al rock. Ma anche cinema e teatro alle terrazze di San Costanzo

Rock in the Casbah si farà eccome! Finalmente annunciato il programma dell’undicesima edizione della manifestazione sanremese che si svolge nell’affascinante scenario delle terrazze di San Costanzo. Dopo una vigilia quanto mai sofferta – fino all’ultimo la manifestazione è stata in dubbio a causa della mancanza di fondi del Comune di Sanremo – grazie alla volontà del sindaco Maurizio Zoccarato, dell’Assessore Giuseppe Di Meco e all’aiuto di Area Sanremo/Sanremo Promotion, il direttivo di Fare Musica può alzare il sipario sulla rassegna, per la gioia dei numerosissimi estimatori.

Il via dunque sabato 31 luglio con Art in the Casbah (fino a martedì 3 agosto), cui segue Rock in the Casbah, una quattro giorni intensissima destinata a culminare nei caldi suoni degli Almamegretta (sabato 7 agosto).  Nel programma si alternano latin-jazz, folk, pop, cinema, teatro e ovviamente rock. «Il nostro intento – dicono i promotori del direttivo (Larry Camarda, Enzo Cioffi, Giancarlo Forte, Angelo Giacobbe) – è quello di connotare lo spazio come luogo di aggregazione e cultura dall’ampio spettro, andando oltre i pur preziosi linguaggi del rock».

La storia: Rock in the Casbah è nato undici anni fa per iniziativa della Ratamacue Band sul palcoscenico di San Costanzo, un’area degradata della Pigna, dove si è svolto un concerto apripista. L’anno successivo la volontà di Angelo Giacobbe l’ha trasformato in una rassegna, retta da un comitato sotto l’egida di Fare Musica. Negli anni si sono esibiti gruppi di notorietà nazionale (Skiantos, Alberto Fortis, Meganoidi, Frankie Hi Energy, Tonino Carotone, Linea 77, Casinò Royale e molti altri), il palcoscenico è stato offerto a tante realtà locali che hanno avuto progetti interessanti da sottoporre all’attenzione del pubblico.

Tutto  in quello stesso scenario, la straordinaria piazza che un drammatico bombardamento ha disegnato tra le case più alte della Pigna, a pochi metri da piazza San Costanzo. Un contesto unico e particolarissimo, ideale di una manifestazione nata per promuovere un’immagine altra della città del Festival e del Casinò, nell’ottica di valorizzare il suo centro storico vivo e pulsante, aperto alla contaminazione artistica ed alla presenza di giovani.

Il prologo di Art in the Casbah si presenta con una programmazione estesa a quattro giorni, privilegiando soprattutto la musica. L’esordio è affidato alla band dei Natural Tracks, che offrirà le sue originali rivisitazioni pop. A seguire, domenica 1 agosto, il sound latin del Valbossa Trio, guidati dalla carismatica voce brasiliana di Valbilene Coutinho. L’ultimo appuntamento musicale approda al folk tutto ligure dei Bruti e Boi.

Il connubio con la programmazione cinematografica di Pigna Mon Amour si conferma nuovamente attraverso la presentazione del recente film I love Radio Rock, per la regia di Richard Curtis. A precedere la proiezione del film, un’importante testimonianza di teatro sociale attraverso l’esibizione della Compagnia Instabile Luna Pazza con lo spettacolo dal titolo Alla ricerca del capitano Achab.
Per l’intera durata dell’iniziativa, fino a sabato 7 agosto, le terrazze San Costanzo ospiteranno anche l’esposizione fotografica di Luca Lombardi, talentuoso artista dell’obiettivo, raccolta sotto il titolo irriverente “Le mie foto sono un errore“.

Le scelte di Rock in the Casbah: la linea artistica della rassegna persegue due principali finalità: valorizzare band locali che sono in grado di proporre progetti di musica originale a testimonianza della vitalità presente nell’humus artistico del Ponente; offrire l’incontro con prestigiose realtà di valore nazionale in grado di garantire lustro e visibilità alla rassegna stessa.

In quest’ottica, dopo un serie di nomi che hanno segnato la storia di Rock in the Casbah, apriremo le porte al gruppo degli Almamegretta, realtà napoletana formatasi ormai quasi vent’anni fa e alfiere del nuovo sound mediterraneo, commistione  tra reggae, dub, world music e trip hop, speziando il tutto con testi anche in napoletano. La loro esibizione è prevista per la serata finale della kermesse per il consueto bagno di folla che ha sempre caratterizzato la chiusura.

Intendiamo dare spazio inoltre, nella serata inaugurale in programma mercoledì 04 Agosto, a una serie di realtà che nel corso della stagione hanno dimostrato di lavorare a progetti interessanti, oltre ad aver conseguito premi in festival rock nella zona. Tra questi: gli Estremo Ponente, metal-rock band proveniente da Bordighera, vincitrice del festival Cian Zerbu, gli Alcoholic Attitude, giovanissimo combo sanremese, premio della critica nell’ultima edizione del Red Music Festival, i Dazed, stoner-hardcore band imperiese.

Il giorno successivo, spazio ai Manigoldz, ensemble hip hop-rap ancora una volta proveniente dalla vicina Imperia. Nella stessa serata anche i The Bermudas, “summer-punk” band con all’attivo già numerosi concerti in Italia e in Europa e i Lost in Blues, gruppo composto da ben undici elementi, molto noto nella scena soul-blues-rock locale.

Venerdì 06 Agosto, si esibiranno i glamrockers Rossomargot, e i torinesi Cabaret Sauvage, quartetto alternative rock con alle spalle oltre settanta concerti negli ultimi due anni.

* Rock in the Casbah

MilanoincontemporaneaP

Fonte

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: