Skip to content

Domenica mostr-uosa! Una performance sul Naviglio Pavese e la collezione permanente dell’Int

11 luglio 2010

I luoghi d’arte, a Milano, possono essere le location più improbabili.

Ovunque – e senza mai averne abbastanza – potreste incontrare appuntamenti d’arte e cultura là dove mai avreste pensato di trovare spunti di riflessioni. O almeno, non di questo tipo.

Dal Naviglio Pavese all‘Istituto dei Tumori, questo weekend aprono due mostre davvero inusuali ma altrettanto interessanti (e completamente free): ecco gli indirizzi e cosa potrete visitare, a partire da oggi!

Perchè l’Estate a Milano è anche una Estate d’Arte.

Sandro Cabrini inaugura l’installazione sui Navigli Luna sul Naviglio Pavese: l’artista rivestirà il ponte Lagrange del Naviglio Pavese aggiungendo alla performance artstica anche un breve momento di incontro con il pubblico, un’occasione di confronto divertente e stimolante nello spazio bettinelliquattro.

Info:
Sandro Cabrini – Luna sul Naviglio Pavese – Dall’11 luglio 2010 al 10 settembre 2010
Via Fratelli Angelo E Mario Bettinelli 4
+39 0258110564 , +39 3495342518
info@bettinelliquattro.it
www.bettinelliquattro.it

@Ponte del Naviglio Pavese – ma occorre sempre verificare via telefono

Il secondo appuntamento ha scelto un luogo forse cupo e davvero difficile da visitare, soprattutto  se si considera che l’estate è il tempo della spensieratezza.

Siamo all’ Istituto Nazionale  dei Tumori  di Milano e qui, da un progetto di Marco Maiocchi del Politecnico di Milano, sono ospitate le opere di 160 artisti di fama internazionale. Da giugno 2010, infatti, è nata la collezione permanente di opere donate da artisti contemporanei da tutto il mondo, artisti che hanno compreso il valore dell’espressione artistica come risposta o pallaitivo alla malattia.

Pitture, sculture e disegni intendono rendere più umano il volto della struttura ospedaliera di Milano, cui hanno aderito anche gli studenti della Facoltà del Design e Cynthia Ortega del Castillo, dell’Istituto Tecnologico de Estudos Superiores di Monterrey (Mexico).

L’idea di abbellire il reparto con una esposizione permanente di opere – ha detto Silvana Bergonzi, responsabile della radiologia senologica all’Int – mi ha subito affascinata: é necessario umanizzare gli ambienti ospedalieri facendo coesistere gli aspetti tecnici con la necessità di interagire positivamente con l’ansia e, a volte, addirittura la paura con cui le persone vivono gli spazi e le strutture dedicate alla diagnosi”. Spazi che, ha concluso, “trasformati dall’arte e dai colori in luoghi più sereni e stimolanti, diventano motivo di benessere per i pazienti, gli accompagnatori e anche per il personale che vi lavora”.

Le opere sono esposte già da qualche giorno: per saperne di più cliccate qui! Oppure, ecco il sito.

Buon weekend!

MilanoincontemporaneaP

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: