Skip to content

Giorni Felici in Casa Testori, 22 stanze x 22 artisti = Kunsthaus d’arte contemporanea

28 giugno 2010

22 artisti occupano 22 stanze di Casa Testori, a Novate Milanese.

Fino all’11 luglio 2010 rivive per il secondo anno consecutivo la mostra Giorni Felici a Casa Testori, allestita nella casa dove visse il grande critico d’arte e cultura italiano (uno dei più grandi del nostro passato più recente), Giovanni Testori.

Un grande che diventa per tutti, grazie a questo evento con ingresso gratuito*.

Parliamo di un allievo di Roberto Longhi (altro gigante del pensiero e della critica d’arte contemporanea) che seppe ridare credito e valore, alla pittura lombrarda con particolare attenzione al Realismo del Cinquecento (quello di Caravaggio e successori, i cosiddetti caravaggeschi), alla Maniera del Settecento, e soprattutto ai pittori del Novecento suoi amici come Guttuso, Cassinari, Morlotti.

Ma come si fa a parlare e a conoscere per bene una persona senza visitarla? Senza “autoinvitarsi” nella sua casa?”

Soprattutto quando questa casa (22 stanze e un giardino alle porte di Milano) diventano una Kunsthaus, una casa dall’arte lasciata alla reinterpretazione dei suoi ambienti da parte di grandi artisti di oggi (i “più che contemporanei che i semiologi più attenti direbbero Portmoderni”), come Gianni Dessì, uno degli esponenti di punta della “Nuova scuola romana”; Enzo Cucchi (pittore con cui Testori realizzò importanti progetti negli ultimi anni della sua vita a Modena, Milano e Vienna); Pippa Bacca, artista milanese assassinata brutalmente in Turchia nel 2008 durante una performance itinerante dedicata alle Spose in viaggio – ricordate: Pippa Bacca aveva deciso di attraversare in autostop 11 Paesi teatro di conflitti armati vestita. A Casa testori sono esposte alcune opere ispirate ai personaggi di un celebre e discusso testo testoriano degli anni 50, Il Ponte della Ghisolfa.

Tra i nomi più interessanti, quelli di Mario Della Vedova, Alessandro Mendini, e molti altri (tutti al link). Il giardino è invece popolato dalle sculture di Sergio Fermariello.

Ma perchè tutto questo? La mostra rappresenta un’inconsueta esperienza di convivenza e scambi tra diversi linguaggi e differenti artisti, ciascuno impegnato a dare la sua interpretazione libera di ogni ambiente della casa, cucina e bagni compresi. Non solo una mostra: Giorni Felici vuole essere un’opportunità di visibilità per giovani che stanno iniziando il proprio percorso artistico, attraverso un confronto costruttivo con grandi maestri, in uno spazio che è più casa che museo.

*Ecco tutte le informazioni
Giorni Felici a casa Testori
22 artisti in 22 stanze
Dal 25 giugno al 11 luglio 2010
Novate Milanese, largo A. Testori 13 (via Piave angolo via Dante)
Orari: da lunedì a venerdì 16.00/22.00; sabato e festivi 10.00/22.00
Ingresso: GRATUITO
Informazioni: Tel 02 552298375
info@casatestori.it | info@associazionetestori.it;
www.associazionetestori.it | www.casatestori.it

Credits fotografico cover
Credits fotografico gallery

MilanoincontemporaneaP

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: