Skip to content

Ferzan Ozpetek, rassegna di otto film allo Spazio Oberdan di Milano

19 maggio 2010

Io quest’uomo lo adoro. Spero proprio non vi siate persi al cinema Mine Vaganti, il nuovo film del regista Ferzan Ozpetek.
Un modo raffinato, intrigante, autoironico e a sprazzi anche pirandelliano di affrontare il tema della sessualità (sopratutto omo) nel Sud, sullo sfondo di una città, Lecce, che dire da sogno è dire poco.

Beh, se siete degli appassionati dell’autore (non a caso formatosi in Italia come aiuto regista di Massimo Trosi!) come la sottoscritta, sarete anche voi entusiasti della iniziativa dello Spazio Oberdan, che dopo Tutto Woody Allen propone la rassegna cinematografica di 8 film dell’autore.

Da domani 20 maggio e fino al 30 maggio, dieci giorni che sono una opportunità per rivivere alcuni dei pezzi migliori della sua produzione artistica con  prezzi accessibili e vari. In più, se un giorno avrete altri impregni, beh,  non preoccupatevi: ogni film prevede una doppia programmazione!

Quando? Ecco il programma

Gio. 20 mag. (h 21.30)
Do. 23 mag. (h 19)

Il bagno turco-Hamam
R.: F. Ozpetek. Sc.: F. Ozpetek, Stefano Tummolini. Int.: Alessandro Gassman, Francesca D’Aloia, Carlo Cecchi, Halil Hergun, Serif Sezer, Mehmet Gunsur. Italia/Tur./Sp., 1997, col., 97’.
Francesco è un giovane architetto romano sposato con Marta. La sua vita è a un punto morto: stanco del lavoro, anche il rapporto con la moglie è ormai logorato. Ma poi gli arriva un’eredità da una eccentrica zia: una casa a Istanbul. Francesco si reca nella città turca e l’incontro con una cultura tanto diversa gli aprirà nuovi orizzonti ed entusiasmi.

Do. 23 mag. (h 15)
Gio. 27 mag. (h 17)

Cuore sacro
R.: F. Ozpetek. Sc.: F. Ozpetek, Gianni Romoli. Int.: Barbora Bobulova, Andrea Di Stefano, Lisa Gastoni, Massimo Poggio, Erica Blanc, Michela Cescon, Elisabetta Pozzi. Italia, 2005, col., 117’.
Irene Ravelli ha ereditato dal padre non solo il patrimonio, ma anche uno spiccato senso degli affari. Ottenuto il dissequestro dell’antico Palazzetto di famiglia, Irene scopre che una delle stanze, abitate un tempo dalla madre, è rimasta intatta come se la donna ci abitasse ancora. Il fantasma della madre e l’incontro con una straordinaria bambina, Benny, generano in Irene un conflitto che la porta a un totale cambiamento.

Gio. 20 mag. (h 17)
Sa. 22 mag. (h 15)

Le fate ignoranti

R.: F. Ozpetek. Sc.: F. Ozpetek, Gianni Romoli. Int.: Margherita Buy, Stefano Accorsi, Serra Ylamz, Andrea Renzi, Gabriel Garko, Erika Blanc, Rosaria De Cicco. Italia/Francia, 2001, col., 106’.
Massimo e Antonia sono una coppia apparentemente felice. Poi Massimo muore in un incidente stradale e Antonia, per caso, scopre l’uomo aveva da anni un amante, Michele, che vive in un appartamento frequentato da varia umanità. Antonia, dopo l’iniziale rifiuto, ne diverrà parte, trovando così il modo di superare il suo dolore.

Sa. 22 mag. (h 21.30)
Ve. 28 mag. (h 17)

La finestra di fronte

R.: F. Ozpetek. Sc.: F. Ozpetek, Gianni Romoli. Int.: Massimo Girotti, Giovanna Mezzogiorno, Raoul Bova, Filippo Nigro, Serra Yilmaz. Italia, 2003, col., 115’.
Giovanna, 29 anni, è sposata con un ragazzo bravo e onesto ma senza una posizione, ha due figli piccoli e un lavoro che non le piace. La sua vita viene sconvolta da due incontri: uno con un vecchio senza memoria che le capita in casa, l’altra dal giovane, bellissimo uomo che abita di fronte a lei. Smarrita e confusa, e sul punto di buttare tutto all’aria, sarà proprio l’anziano, uomo segnato da un passato di sofferenze e rinunce, a indicarle la strada giusta.

Ve. 21 mag. (h 17)
Sa. 22 mag. (h 19)
Un giorno perfetto

R.: F. Ozpetek. Sc.: F. Ozpetek, Sandro Petraglia. Int.: Valerio Mastandrea, Stefania Sandrelli, Isabella Ferrari, Monica Guerritore, Valerio Binasco, Nicole Grimaudo, Angela Finocchiaro. Italia, 2008, col., 102’.
L’onorevole Elio Fioravanti ha in programma un’intensa giornata di comizi elettorali. Intanto, sua moglie Maja scopre di essere incinta, suo figlio Aris, nato da un precedente matrimonio, viene promosso a un esame universitario senza meritarlo e sua figlia Camilla festeggia il compleanno. Antonio, agente di scorta dell’onorevole, vede la moglie Emma per l’ultima volta. Lei ha perso il suo lavoro in un call-center, il loro figlio Kevin è invitato ad una festa, mentre la figlia Valentina gioca una partita di pallavolo. Nel frattempo la professoressa Mara ha un appuntamento col suo amante. Ricchi, poveri, privilegiati e precari, mondi diversi e lontani tra loro, destinati ad incrociarsi nell’arco di 24 ore.

Do. 23 mag. (h 17)
Me. 26 mag. (h 17)
Harem Suare

R.: F. Ozpetek. Sc.: F. Ozpetek, Gianni Romoli. Int.: Marie Gillain, Alex Descas, Lucia Bosé, Valeria Golino, Malick Bowens, Christophe Aquilon. Italia/Fr./Turchia, 1999, col., 107’.
Ambientata in Turchia agli inizi del ‘900, la storia di Safiyè, ragazza di origine italiana che fa parte dell’harem del sultano Abdulhamit. Con l’aiuto dell’eunuco Nadir, al quale è legata da un’amicizia che sfocerà nell’amore, Safiyè riesce a diventare la favorita del sultano. Ma quando i rivolgimenti politici costringono Abdulhamit all’esilio, la ragazza si ritrova con una libertà di cui non sa cosa fare.

Do. 30 mag. (h 17)
Mine vaganti

R.: F. Ozpetek. Sc.: F. Ozpetek, Ivan Cotroneo. Int.: Riccardo Scamarcio, Alessandro Preziosi, Nicole Grimaudo, Lunetta Savino, Ennio Fantastichini, Elena Sofia Ricci. Italia, 2010, col., 110’.
Stefania e Vincenzo aspettano con ansia il ritorno del figlio Tommaso. Anche zia Luciana, la nonna, sua sorella Elena e Alba, l’amica di sempre, non vedono l’ora di rivederlo. E tutti coltivano in segreto la speranza che Tommaso accetti di affiancare suo fratello Antonio nella gestione del pastificio di famiglia. Nessuno, però, ha fatto i conti con il destino e anche per questo Tommaso si troverà a rimanere a casa dei suoi genitori più a lungo di quanto aveva previsto…

Ve. 21 mag. (h 19)
Do. 23 mag. (h 21)
Saturno contro

R.: F. Ozpetek. Sc.: F. Ozpetek, Gianni Romoli. Int.: Margherita Buy, Pierfrancesco Favino, Ambra Angiolini, Isabella Ferrari, Stefano Accorsi, Filippo Timi, Luca Argentero. Italia, 2006, col., 110’.
L’improvvisa malattia e la morte di Lorenzo gettano nella disperazione il suo compagno Davide e i loro numerosi amici. Tutti i componenti del gruppo decidono di stringersi gli uni agli altri per aiutarsi reciprocamente e affrontare i momenti di disperazione che il tragico evento ha provocato in ognuno
di loro.

Costi
– 3,00 euro – con cinetessera annuale; per spettacoli dalle ore 15 alle 17
– 6,00 euro – per biglietti in prevendita
– 5,00 euro – per spettacoli normali

Ferzan Ozpetek @ Spazio Oberdan Cineteca Italiana
viale Vittorio Veneto, 2 (Porta Venezia)
http://www.cinetecamilano.it/

Buona visione!

MilanoincontemporaneaP

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: